Le storie

Noi, famiglia Semprini

Vogliamo far conoscere la sindrome, sensibilizzare e aiutare più persone possibili. Come famiglia abbiamo il dovere e il desiderio di far rivivere Lollo in questo.

Leggi la nostra storia >

La storia di Gabriele

Ciao Lollino, Che si dice in giro?
Immagino tu non sia fermo da qualche parte lassù, ma ti vedo girare.
O meglio ti sento girare. L’ho sentito. Ti ho sentito. In più di un’occasione.

Leggi la storia di Gabriele >

Alessandro

Che cos’è un capitano del resto?
Un leader, un condottiero, una guida? Con-durre, dal latino, con + ducere, “guidare insieme”.
Per Lollo era importante soprattutto il “con”.

Leggi la storia di Alessandro >

Claudia

Per tanti anni ho praticato nuoto a livello agonistico finché, intorno ai 15 anni, non mi è stata diagnosticata un’aritmia cardiaca.

Leggi la storia di Claudia >

Testimonianza Lollo dal Sant'Andrea

Lollo ha rappresentato per noi il volto più ideale della facoltà di medicina, il cui scopo è quello di formare persone a diventare gli eroi della vita degli altri.

Leggi la testimonianza dal Sant'Andrea >

Maria

Siete stati il motore della mia rinascita, la forza che mi ha risollevata dal letto e mi ha dato l’energia per riprendere la mia Vita…io che posso…tanto quanto sarebbe piaciuto a lui.

Leggi la storia di Maria >

RACCONTACI LA TUA STORIA

Ti abbiamo raccontato alcune storie tra noi e Lollo.
Se vuoi raccontaci la tua, tra te, la tua Famiglia, la tua esperienza con la Sindrome di Brugada, tutti ci arricchiremo!

"Daje noi forza"

Con quelle braccia larghe, sembra dire: venite con me, vi insegno a volare. Facciamo volare il sogno di Lollo, il nostro sogno.